Gli oli essenziali naturali sono ottenuti per distillazione in corrente di vapore o per spremitura delle bucce nel caso degli agrumi. Possono anche essere chiamati oli eterici od essenze. In ogni caso, sono delle miscele concentrate ottenute da piante. In natura, quasi tutte le specie vegetali contengono oli essenziali, ma la famiglia delle Labiate ne è particolarmente ricca in quantità, tanto da renderne facile l’estrazione. Queste piante profumano naturalmente di olio essenziale, un esempio noto a tutti è la lavanda. Alla famiglia delle labiate appartiene anche il rosmarino, la salvia, l’origano, la menta e tante altre. Queste piante sanno evocare il loro profumo solo a pensarle e basta solo sfiorarle per sentirne il profumo. Infatti, molte labiate hanno delle ghiandole che producono questi concentrati di sostanze che noi chiamiamo oli essenziali e che si espandono nell’aria in modo naturale. Una buona tecnica per riempirsi le mani di essenza senza rovinare la pianta strappandone le foglie, consiste nell’accarezzarla a partire dal basso verso l’alto con la mano a coppa. Molte di queste piante le usiamo in cucina per aromatizzare le pietanze, per questo si chiamano anche piante aromatiche.

Main Menu